martedì 31 gennaio 2012

Vellutata di zucca

Questo è un piatto che ho iniziato a preparare con l'arrivo del mio secondo figlio.... é una crema gustosa a base di zucca, dal sapore delicato, e mio figlio nè è goloso...

ingredienti per 4:
500 gr di zucca
50 gr di cipolla
50 gr burro
2 cucch. farina
750 ml di brodo vegetale
sale q.b.  





Pulire e tagliare la zucca a dadini, affettare la cipolla. Mettere il tutto in una casseruola, unire il brodo oppure semplicemente dell'acqua, coprire con un coperchio e lasciar cuocere per circa 45 minuti, regolare di sale.
In un altro tegame prepara un roux, mescolando burro e farina (come si fa la base per la besciamella!).


Versa la zucca, precedentemente frullata insieme al suo liquido di cottura, poco alla volta, in modo da legarla e renderla omogenea.
Servire con crostini di pane, un filo d'olio a crudo e se piace una spolverata di Parmigiano.








lunedì 30 gennaio 2012

Vol au vent con crema al tonno

Si inizia sempre con... "cosa preparo oggi?" Ebbene, oggi vi abbiamo voluto stupire con questa ricetta facile e veloce e varamente ghiotta!!!

ingredienti per 12 pirottini:

 160 g di tonno
100 g di ricotta
3 alici
10 capperi
6 olive verdi denocciolate



Cominciate preparando gli ingredienti, sgocciolate per bene il tonno, tagliate grossolanamente le alici e dividete a metà le olive.
Prendete il frullatore e versateci dentro il tonno, le alici, i capperi e la ricotta.
Frullate il tutto finchè non viene fuori una crema spumosa ed omogenea.
Con l'aiuto di un cucchiaino cominciate a riempire i vol au vent con la crema, facendola uscire leggermente sui bordi. Quando avrete finito di riempire posizionate le olive da un lato per decorare e servite.



venerdì 27 gennaio 2012

Ciambellette al vino

Da bambine abitavamo davanti ai nonni. Non potevamo far rumore fino alle quattro e mezza, perchè nonno si alzava presto per andare ai mercati generali, e quindi il pomeriggio riposava; ci nascondevamo, in silenzio, sul suo camion e facevamo finta di lavorare come lui:"quante ciliege vuole signora?... e le banane...?... vuole assaggiare queste fragole...?" e con la scusa facevamo scorpacciate della nosta frutta preferita, fino a quando non arrivava nonna e ci chiedeva: "facciamo un dolce?" e noi tutte contente correvamo in casa, dove erano già pronti sul tavolo gli ingredienti...


Ingredienti:
500 g farina 00
2 tazzine olio di semi
2 tazzine vino
4 tazzine zucchero
1 cucc.no bicarbonato

Versare in  una ciotola tutti gli ingredienti, aiutandoti con una tazzina da caffè per fare le dosi.
Impastare creando una "pasta frolla" liscia. Se la pasta risulta troppo asciutta, aggiungere 1 tazzina di vino.
Creare con l'impasto dei piccoli cilindri, della grandezza di un dito e, piegandoli su se stessi formare delle ciambellette.
Adagiare su carta da forno, spolverare con zucchero granulare e cuocere a 180° per 25 minuti.





giovedì 26 gennaio 2012

Macedonia di verdure

Proprio perché, come già detto ci piace intrugliare, oggi come contorno vi presentiamo una bella macedonia, ma di verdure. Un piatto colorato e facile da preparare, anche per chi ha poco tempo per stare ai fornelli.


Ingredienti per 4:

2 melanzane
2 peperoni
2 zucchine
2 patate medie
1 cipolla
2 cucchiai di pomodoro
olio extravergine d'oliva q.b.
sale e pepe q.b.



Pelate le patate, sbucciate la cipolla e lavate e mondate le melanzane, i peperoni e le zucchine.
Fate tutte le verdure a dadini, non molto piccoli, poi in una padella antiaderente versate l'olio il pepe e la cipolla fate rosolare qualche minuto e aggiungete il pomodoro e tutte le altre verdure. Coprite con un coperchio la padella e fate cuocere per 30 minuti girando di tanto in tanto. A metà cottura mettete il sale. Se vi accorgete che le verdure hanno tirato fuori troppa acqua, togliete il coperchio, stando molto attenti a che queste non si attacchino sulla padella.


mercoledì 25 gennaio 2012

Gateau di patate

Da bambine noi lo chiamavamo "gattò"... con un accento non molto adeguato, ma con una faccia che testimoniava la nostra gola per questo piatto...

ingredienti per 6:
1 kg di patate
2 uova
200 g prosciutto cotto
200 g mozzarella
150 g parmigiano
pangrattato 
sale e pepe
burro
noce moscata


Lessate le patate, sbucciatele e riducetele in purea (con lo schiacciapatate o il passaverdura a buchi piccoli). Tritate il prosciutto e la mozzarella ed uniteli alle patate. 
In una ciotola sbattete le uova con il sale, il pepe, la noce moscata in polvere e il parmigiano.
Aggiungetele alle patate ed amalgamate bene il tutto. Ungete una teglia da forno e spolverizzatela di pangrattato. Versate il composto di patate nella teglia e con l'aiuto di un coltello livellatelo. Cospargete di pangrattato e qualche fiocchetto di burro. Cuocete in forno per circa 20 minuti a 180° e passate 5 minuti sotto al grill.


martedì 24 gennaio 2012

Minestra di Fagioli

L'inverno sembra non finire mai... il freddo che non da tregua, le giornate nuvolose dove non ti và neanche di uscire. In quelle giornate ci piace stare a casa sotto le coperte, davanti alla tv, mangiando qualcosa di caldo come una bella minestra ... quella di oggi : UN CLASSICO !!!

Ingredienti per 4-6 :

1 carota
1/2 cipolla
100 g pancetta 
600 g Fagioli Borlotti
600 g Fagioli Cannellini
4 patate
3 cucchiai di passata di pomodoro
2 dadi brodo di carne
500 g di pasta per minestre
olio extra vergine d'oliva q.b.
pepe q.b.
parmigiano q.b.

Prepariamo il tutto nella pentona a pressione, basta anche quella da 5l.
Tritate la carota e la cipolla e fate rosolare a fuoco medio con la pancetta ed il pepe, poi aggiungete le patate fatte a dadini e continuate la cottura per 5 min. 
Aggiungete i Borlotti e i Cannellini, senza scolarli troppo dalla loro acqua, il pomodoro e il dado ed in fine aggiungete l'acqua. Chiudete il coperchio della pentola. Da quando comincia a fischiare cuocete per 15/20 min. e spengete il fuoco.
Una volta svanita la pressione aprite il coperchio e mettete la pasta e cuocete per i minuti richiesti, oppure potete servire la minestra cosi com'è, senza pasta, ma facendo restringere il brodo a fuoco vivo, senza coperchio, per altri 10/15 min. Servite calda e con abbondante parmigiano.
  


I Rustici

Questo tipo di antipasto è veloce da preparare e lo si può fare con diversi ingredienti, cosi da poterlo usare anche in base ai gusti dei vostri ospiti che rimarranno sicuramente stupiti.

 Ingredienti :

1 o 2 rotoli di pasta sfoglia
alici sott'olio
formaggio (galbanino)
wrustel

Togliete la teglia dal forno e accendetelo in modalità ventilato a 180°/200°.
Srotolate la pasta sfoglia e adagiatela sulla teglia. Con una rotella dividete la sfoglia più o meno in 24 parti uguali della larghezza di 3 dita. Decidete quante di queste volete riservare alle alici, quante al formaggio e quante al wrustel e preparatevi i pezzi necessari. Io ne ho fatti 8 di ogni tipo. Una volta poggiato l'ingrediente sulla sfoglia chiudetela cercando di dare delle forme diverse per ogni tipo, cosi che una volta cotte saprete riconoscere i gusti !!
Infornate il tutto per 15/20 min. Servire dopo che si sono freddati !!


sabato 21 gennaio 2012

Biscotti al cocco

Il cocco è uno degli alimenti preferito di mio marito, perciò cerco spesso qualcosa di nuovo che come ingrediente abbia proprio il cocco. Questa ricetta era nel mio archivio già da un bel pò , ma era tanto che non la preparavo, molto facile ma il risultato è ottimo!!!!

Ingredienti (30 biscotti):

200 g Zucchero 
200 g Farina di cocco
180 g di Burro
2 uova

Tirate fuori il burro dal frigorifero 1 ora prima, perchè dovrà essere molto morbido e accendete il forno a 180°/200°.
Tirate fuori la teglia del forno ed adagiatevi sopra un foglio di carta da forno, che ci servirà per disporre i biscotti.
Con uno sbattitore elettrico, mischiate lo zucchero, la farina di cocco, le uova ed il burro, quando vedrete che l'impasto è tutto ben amalgamato prendete, con l'aiuto di un cucchiaio, un pò d'impasto e cominciate a formare delle palline e adagiatele sulla teglia, non troppo vicine una all'altra. Finite l'impasto ed infornate per c.a. 10/15 min. Nella cottura si scioglierà un pò il burro, non vi preoccupate!!!! A fine cottura dovranno risultare leggermente dorati!!!





giovedì 19 gennaio 2012

Scarola con le olive

Cercando nei "cassetti" della mia memoria... è uscito fuori un modo alternativo di consumare questa insalata; che sia indivia riccia o scarola ecco un contorno che mio marito adora!

ingredienti per 4:
1 scarola
1 spicchio d'aglio
3-4 acciughe
1 cucchiaio di capperi
1 manciata di olive nere (tipo gaeta)
1 cucchiaio di pinoli


Mondate e pulite l'insalata. Versare le foglie in una pentola con l'acqua che bolle, per 2-3 minuti.
Scolarle e lasciarle sgocciolare per bene.
In una padella grande, mettere a soffriggere l'aglio (che poi toglieremo), le acciughe, i capperi e le olive. Aggiungere l'insalata e lasciare insaporire per circa 10 minuti.
Prima di spegnere, aggiungere i pinoli e mescolare per distribuire bene il condimento.
Versare su un piatto da portata e servire ben caldo.







 

mercoledì 18 gennaio 2012

Gamberoni sale e pepe

Questa settimana vi offriamo un menù di pesce gustoso e facile da preparare, oggi vi proponiamo questo secondo adatto anche per chi è sempre a dieta. Poche calorie per un piatto dal sapore unico.


Ingredienti per 4:
16 Gamberoni
olio extravergine 
sale 
pepe



Cominciamo con il preparare i gamberoni:
con una forbice togliamo le zampette e partendo dalla coda tagliamo il guscio dalla parte della pancia per tutta la lunghezza. Poi con l'aiuto di un coltello lo finiamo di tagliare cercando di aprirlo come se fosse un libretto, proseguiamo cosi anche con gli altri.
Accendiamo il fuoco sotto la piastra o una padella antiaderente e quando questa è ben arroventata adagiamo sopra i gamberi prima dalla parte della polpa poi li gireremo e cuoceremo anche l'altra parte, il tutto per 5 min. a lato.

Servite su di un piatto cospargendo di pepe e sale e versate sopra un filo d'olio. Non abbiate paura di sporcare il piatto con il sale e il pepe perché vi farà da guarnizione al piatto....Buon Appetito!!!

martedì 17 gennaio 2012

Pasta Asparagi e Gamberetti

Buonissimo, sfizioso e soprattutto SEMPLICE. Seguite la nostra ricetta ed avrete un primo davvero squisito, ottimo da gustare anche nelle occasioni speciali!

 Ingredienti per 4:

400 gr pasta corta

1 mazzo di asparagi

500 gr gamberetti

100 g panna da cucina

1/2 tazzina di Brandy

Sale e pepe qb

olio 

prezzemolo

 

 

Pulite gli asparagi e dividete le parti legnose dalle altre più tenere. Prendete le parti legnose, lavatele e mettetele in una pentola con dell’acqua salata, cuocete per 20 minuti e poi frullateli, con poca acqua di cottura, creando un composto cremoso
Lavate le parti più tenere degli asparagi e tagliateli a pezzetti, poi metteteli in un tegame con un pò di olio, il sale e il pepe, fate saltare per qualche minuto e poi mettete la crema di asparagi che avete preparato. 
Lavate i gamberetti e uniteli al sugo di asparagi, sfumate con il brandy, quindi cuocete per circa 5 minuti. 
Spegnete ed unite la panna.
Nel frattempo lessate la pasta, scolatela al dente e poi versatela nel tegame con il sugo, fate saltare insieme per qualche minuto e poi servite. Dividete la pasta in quattro piatti e spolverate con il prezzemolo.






Girelle pesto e ricotta

Sono dell'idea che bisogna sempre avere in frigorifero alcune basi o "jolly" che ci aiutano in cucina quando non sappiamo che preparare o quando arrivano ospiti imprevisti. Gli ingredienti per questa ricetta fanno parte di questi cosiddetti jolly.


Ingredienti: 

2 rotoli pasta brisée
250 gr. ricotta
6-8 cucchiai di pesto genovese


Accendete il forno a 200° e poi tirate fuori dal frigorifero i rotoli di pasta brisée. 
In un piatto mettete la ricotta e mischiatela finchè non abbiate ottenuto un composto omogeneo con il pesto.
Spalmate 1/2 composto sul primo rotolo e l'altro 1/2 sul secondo rotolo. Spalmate bene fino ad arrivare al bordo lasciando solo 1 centimetro.Poi arrotolate fino a formare due enormi salsicciotti e infornate per 30 minuti.
 

Fate freddare un po'. Tagliate a rotelle e servite.



sabato 14 gennaio 2012

Ciambellone Bicolore

Quando si decide di fare un dolce ce né uno che piace sempre.
È uno dei dolci più rinomati ed ha tante varianti.
 
Oggi ve lo presentiamo bigusto crema/cacao:


 Ingredienti :

4 uova
16 cucchiai di zucchero
100g di burro
200g di farina
1 bustina di vanillina
1 aroma di limone
1 bustina di lievito
sale qb
Cacao qb




Accendere il forno.
Tirare il burro fuori dal frigorifero per farlo ammorbidire.
Mischiare lo zucchero con le uova finchè non è tutto omogeneo e
poi aggiungere la farina, la vanillina, un pizzico di sale, aroma di limone,burro e lievito, mischiare il tutto ed amalgamare per bene.
Imburrare lo stampo e infarinare.
Versare metà composto nello stampo e nel composto rimasto versare il cacao finché questo non diventa tutto scuro, più cacao versate più scuro diventerà il composto.
Una volta omogeneo versatelo nello stampo sopra quello chiaro.
Mettere tutto in forno ventilato a 180°-200° e cuocere per 35 min.
Servite se vi piace anche con una spolverata di zucchero a velo.



venerdì 13 gennaio 2012

La verza

Cucinare il cavolo verza è sempre un dilemma, 
come si lessa?... si fa in padella o nel tegame?... va ripassata?...
Io ho provato questa ricetta che mi ha dato mia suocera, è semplicissima e il risultato è niente male!!!!

Ingredienti per 4-6 :

1 verza da 1 kg ( quella liscia )
1 spicchio d'aglio
1 mazzolino di prezzemolo
5-6 foglie di basilico
olio extravergine d'oliva q.b.
Sale e pepe q.b.


Tritare il basilico e il prezzemolo che ci serviranno per il soffritto.
Prendete la verza e dividetela in 4, poi togliete il torsolo interno.
Prendete 1/4 e cominciate a farlo a striscioline, tipo julienne, continuate con gli altri 3/4.
Ora la mettiamo in ammollo per poterla sciacquare e la lasciamo sgocciolare in uno scolapasta.
Nel frattempo in un tegame mettete l'olio, lo spicchio d'aglio fatto in 4, il prezzemolo, il basilico ed il pepe.
Quando l'aglio comincia a dorarsi, aggiungete la verza e chiudete la pentola con il coperchio.
Cuocete sempre a coperchio chiuso per 40 minuti girandola di tanto in tanto.
Salate quando vedrete  la verza lucidarsi più o meno a metà cottura.
Servire calda vicino a wurstel o salsiccie o comunque con un secondo di carne.

mercoledì 11 gennaio 2012

Coniglio al Rosmarino

Spesso il coniglio ha un sapore selvatico, non a tutti gradito.
Provate questa ricetta e riuscirete a farlo mangiare anche a chi non piace...

ingredienti per 4 persone:
800 g coniglio a pezzi
4 cucchiai olio e.v.o.
1/2 cipolla
1 costa di sedano
aglio
4 rametti di rosmarino
1 bicchiere vino rosso
300 g pomodori 
120 g olive di gaeta
sale e pepe q.b.
Mettete il coniglio in una bacinella e copritelo con acqua fredda e aceto (1 bicchiere per ogni litro). Lasciatelo in ammollo per almeno 2 ore, dopodichè scolate i pezzi, sciacquateli sotto l'acqua corrente e asciugateli con carta da cucina. 
Preparate un battuto con l'aglio, la cipolla, il sedano e il rosmarino, e fatelo imbiondire 5 minuti, in un tegame, a fuoco dolcissimo.
Alzate il fuoco e mettete il coniglio. La carne deve rosolare in modo uniforme; salate e pepate.
Versate il vino,  abbassate il fuoco al minimo e cuocete 30 minuti con il coperchio, facendo attenzione che non si asciughi troppo. (Se serve aggiungere 2-3 cucchiai di brodo.)
Unite le olive, e proseguite la cottura per altri 50 minuti.
Tagliate i pomodori a spicchi e aggiungeteli al coniglio. Lasciate cuocere ancora 10 minuti, a tegame scoperto, facendo addensare un pochino il fondo di cottura.
Trasferire il tutto in un piatto da portata e servire ben caldo.
 

" Crespelle radicchio e funghi"

Oggi vi voglio prendere per la gola, per questo ho deciso di proporvi uno dei primi che preferisco al quale non dico mai di no!!!


 Ingredienti per 4-6 persone:

500 ml di latte
400 g farina
2 uova
1 noce di burro
2 cucchiaini di sale
1 cespo di radicchio
500 g di funghi
1 spicchio d'aglio
1 mazzolino di prezzemolo
500 ml di besciamella
 sale e pepe q . b .
 vino bianco q. b .
 parmigiano q. b .

per le creps: 

versate in un contenitore il latte mischiandolo con la farina, aggiungere poi il sale, le uova e la noce di burro.
Amalgamate finchè il composto non risulti omogeneo; se questo risulta
troppo liquido aggiungete un po' di farina.
Fate riscaldare ben bene un padellino anti aderente e versatevi
il composto ottenuto poco per volta aiutandovi con un mestolino.
Quando comincia a staccarsi giratelo al contrario e finite di cuocere.
Continuate così finché non sarà finito tutto il composto.

per il ripieno:

Cominciate lavando per bene i funghi e togliendo la parte finale del gambo, poi tagliateli a metà e fateli a pezzetti.
Lavate il radicchio e fattelo a striscioline finissime.
In una padella fate rosolare l'aglio e il pepe, quando questo è dorato
versate i funghi ed il radicchio.
Sfumate con il vino, cuocete per 15 minuti finchè non appassiscono poi salate e finite di cuocere per altri 5 minuti.

 

Prendete una crepe e disponete con l'aiuto di un cucchiaio il ripieno sulla sua metá.




Poi piegatela formando un triangolino,
disponete su di una teglia da forno adagiandole una vicino l'altra per finire versate sopra la besciamella fino a coprirle tutte, spolverate una gran quantità di parmigiano ed infilate in forno ventilato per gratinare a 180° per circa 30 minuti.

 


Tirate fuori dal forno quando vedete la crosta di parmiggiano colorata, servite caldi.

lunedì 9 gennaio 2012

Crostini Toscani

Quando in casa ci sono bambini che non amano mangiare nessun tipo di "carne" (come i miei!) una mamma le prova tutte per sopperire a questa carenza.
Io ho provato questa ricetta, che è diventata la preferita dei miei figli...


Ingredienti per 4 persone:
Pane
350 gr. di fegatini di pollo
50 gr. di capperi sott’aceto
Mezza tazza di brodo
Mezzo bicchiere di Vinsanto
1 cipolla rossa media
2 o 3 acciughe sott’olio
Olio extravergine d’oliva
Burro



Pulite i fegatini dal grasso, stando particolarmente attenti a togliere il fiele; lavateli accuratamente e tagliateli a pezzi.
In un tegame fate scaldare l'olio, aggiungere la cipolla tagliata a fettine sottili e farla imbiondire, quindi aggiungete anche i fegatini; lasciate rosolare bene per circa 10 minuti, a questo punto aggiungete il vin santo.
Lasciate cuocere a fuoco medio per una ventina di minuti, aggiungendo, quando occorre, un pochino di brodo.
Aggiungete i capperi e le acciughe.
Quando i fegatini saranno cotti potrete tritarli con il passaverdura o con il tritatutto, a seconda della consistenza che preferite.
Rimettete nella casseruola aggiungendo una noce di burro, salate, pepate e cuocete altri 10 minuti, bagnando con del brodo.
Abbrustolite alcune fettine di pane, e spalmateci sopra il composto ancora caldo!

venerdì 6 gennaio 2012

"Torta uvetta e mele caramellate"

Le torte.... a chi non piacciono !!!
I piccoli ne vanno matti, per loro è sempre festa quando mamma o nonna le preparano, e i grandi....
Bè loro tornano piccoli !!

Ingredienti:

200 g Zucchero
250 g Farina
60 g Burro
 3 Uova
100 g Uvetta
3 Mele
1 bustina di Lievito


Iniziate tirando fuori il burro per farlo ammorbidire un poco, poi togliete la buccia alle mele e fatele a dadini non troppo piccoli.

Sbattete le uova intere con lo zucchero e il burro finché non viene un crema spumosa poi aggiungete la farina e il lievito, in fine mettete l'uvetta e continuate a mescolare il tutto finché il composto non risulti omogeneo.

Prendete una padella antiaderente e fate caramellare 50g di zucchero e versatelo nello stampo da torta ancora caldo/tiepido poi adagiate le mele e  versate sopra tutto il composto. 

 


Cuocete in forno ventilato a 200° per 40 min. c.a. 
Cospargere con zucchero a velo e servire.


giovedì 5 gennaio 2012

Cappone Ripieno


Oggi vi proponiamo un secondo che ci prepara sempre nostra zia. Lo potrete preparare anche il giorno prima, visto che va tagliato freddo. E’ una ricetta un po’ complessa che merita di essere provata…

Ingredienti per 6-8 persone:
1 cappone (disossato)
1 costa di sedano
1 carota
1 cipolla
100 g pancetta
½ bicchiere vino bianco
500 g fegatelli di pollo
Rosmarino q.b.
Sale e pepe
3 cucchiai pangrattato
1 cucchiaio parmigiano

Prepara il ripieno:
fai un battuto con sedano, carota e cipolla e metti a soffriggere leggermente.  Aggiungi la pancetta a pezzettini e fai insaporire.
Trita grossolanamente a coltello i fegatelli e falli rosolare.
Sfuma col vino, aggiusta di sale e pepe, poi metti appena un po’ di rosmarino.
Fai cuocere circa 20 minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto.
Quando spegni il fuoco aggiungi il parmigiano e il pangrattato mescolando di nuovo. Deve essere un composto piuttosto denso, asciutto, come quello delle polpette, quindi se serve aggiungi altro pangrattato, senza esagerare!


Farcire il cappone:

Chiudi il cappone (già disossato)  con ago e filo, lasciando aperto solo da un lato, come se fosse un sacchetto.
Riempi il cappone con il composto e chiudi l’ultima parte.
Mettilo in una pentola capiente, coprilo con l’acqua e fallo bollire 20 min. Dopodichè, con l’aiuto della schiumarola e di un mestolo, tiralo fuori dal brodo.
ATTENZIONE: il brodo non è buono da mangiare!
A questo punto appoggialo in una teglia appena unta, ed inforna a 180° per 20 min.
Lasciare raffreddare,prima di tagliare a fette. Metterlo in un piatto da portata che andrà in forno prima di servire.
Servire caldo.

mercoledì 4 gennaio 2012

"Bocconcini Golosi"


Oggi vi proponiamo un antipasto per chi ama il dolce e il salato,
uno stuzzichino facile ma dal gusto delicato,
per stupire i vostri amici con qualcosa di prelibato,
in forno va preparato ecco a voi il risultato:


Ingredienti (c.a. 40 bocconcini) 
 
15 fette sottili di Bacon c.a. 220g
40 Prugne denocciolate
120g di Fontina (o provola) 


Iniziate preparandovi gli ingredienti mettendo in un piatto le prugne, in un altro le fettine di bacon divise a metà e infine in un altro piatto la fontina fatta a rettangolini non molto spessi.
In alternativa alle prugne potete anche usare i datteri.



Prendete una prugna e inserite al suo interno il formaggio e avvolgete il tutto con il bacon, proseguite in questo modo finchè non avete finito tutti gli ingredienti. Adagiateli in una pirofila e mettete tutto in forno ventilato preriscaldato a 200° per 15 min. Controllate comunque che il bacon sia croccante prima di tirarlo fuori dal forno.






 Serviteli caldi - tiepidi  !!

 

martedì 3 gennaio 2012

"Carciofi alla Romana"


Ecco un contorno davvero gustoso,  dedicato ai “palati” più fini…
Premesso che i Carciofi romaneschi, quelli con il fiore “tondo”, che provengono dalla zona tra Roma e Cerveteri, sono i più indicati (e anche i miei preferiti!), possiamo adattare a questa ricetta anche i violetti o quelli che preferite…

Ingredienti per 4-6:
  
6 carciofi di media grandezza
1 limone
3 spicchi d’aglio
1 ciuffo di mentuccia romana
1 ciuffo di prezzemolo
1 bicchiere di vino bianco
Sale e Pepe qb


Prepara in un’insalatiera capiente, dell’acqua acidulata con il succo di limone,  conservando il limone spremuto.Inizia con il mondare i carciofi, tagliando il gambo a circa 3 dita dalla base e  liberandoli delle foglie esterne e più dure, spezzandole con le dita, foglia dopo foglia, nel punto dove finisce il tenero, dall’alto verso il basso.
 
Taglia la parte superiore delle foglie, eliminando la parte più dura. A questo punto pulisci il gambo, togliendo la corteccia più esterna.Immergi il carciofo nell’acqua e limone, strofinandolo leggermente con il limone che avevi messo da parte e passa al carciofo successivo.


Prepara un battuto con l’aglio, la menta e il prezzemolo.
Apri  le foglie del carciofo premendole leggermente sulla tavola, ed estrai l’eventuale fieno.  A questo punto massaggialo con le mani salate, spolvera col pepe e inserisci al suo interno il battuto.

Disponi i carciofi dentro un tegame ben oliato, riempiendo eventuali spazi con i gambi che avevi tagliato in precedenza.Fai rosolare e sfuma con il vino. Se si dovesse seccare troppo aggiungi qualche cucchiaio d’acqua.Continua la cottura con il coperchio,  finchè non si infilzano con una forchetta.

 


Servire e Buon Appetito!!!

lunedì 2 gennaio 2012

"Sugo con le Spuntature"


L’altra sera abbiamo fatto una festa con gli amici, e ci siamo deliziati con un primo che è un ”classico” delle serate invernali: “il sugo con le spuntature”.
Quelle che a Roma chiamiamo “spuntature” e in Toscana “rosticciana”,altro non sono che le costolette di Maiale…

Ingredienti per 4:
600 g spuntature
½ cipolla
½ carota
1 costa di sedano
800 g pomodoro pelato
1 bicchiere vino
Olio E.V.O.
Sale  e pepe qb

Prepara un battuto con la cipolla, il sedano e la carota.
In un tegame fai soffriggere  il battuto in un filo di olio; dopodichè aggiungi le spuntature e falle rosolare. Appena hanno preso colore sfuma col vino.
Quando l’odore alcolico è svanito, aggiungi i pelati, cercando di disfare i pomodori che restano interi, con l’aiuto di una forchetta.
Aggiusta di sale e spolvera leggermente con il pepe.
Quando il pomodoro inizia a bollire, abbassa la fiamma al minimo e fai cuocere  per  1 ora e 30 tenendo il coperchio non del tutto chiuso e controllando che non si asciughi troppo.
In alternativa usa la pentola a pressione e cuoci 50 minuti dall’inizio del sibilo.
Prima di condire la pasta, controlla la densità del sugo e al bisogno cuocilo per altri 10 min senza il coperchio.

domenica 1 gennaio 2012

Buona Domenica

Oggi che è Domenica vi lasciamo il tempo di provare le nostre ricette e se vi va di commentare i vostri risultati.
A domani per il prossimo piatto!!!
Buona Domenica da Ale & Gio